minimarket-punto-verde-1POZZUOLI – Si sono fermati solo domenica, “il giorno del Signore riservato settimanalmente al riposo”. Si, perchè negli ultimi sei giorni i ladri hanno colpito a Pozzuoli ben 5 volte. Da venerdì scorso è un susseguirsi di furti con scasso ai danni di attività commerciali, tutti con le stesse modalità. Un’escalation di episodi che sta alimentando paura tra i commercianti «La sera andiamo a dormire con la paura di ritrovarci il giorno dopo il negozio svaligiato» racconta Cinzia, titolare di due minimarket entrambi assaltati dai ladri in appena 48 ore, tra venerdì e sabato. Due giorni da incubo per la donna a cui i ladri hanno svaligiato un negozio e scassinato un altro. Nel secondo caso, dopo aver forzato la saracinesca, – come si evince dal video in nostro possesso che potete vedere al termine dell’articolo – i malviventi sono stati costretti ad allontanarsi senza riuscire ad entrare nel locale.

minimarket-punto-verde-2IL RAID – Il primo raid è andato in scena a via Napoli, in corso Umberto I. Si tratta del Minimarket “Punto Verde”, svaligiato nella notte di venerdì. I ladri hanno scassinato il lucchetto e sfondato la saracinesca prima di fare razzia all’interno del negozio da cui hanno portato via un bottino di oltre 2mila euro, tra soldi trovati nel registratore di cassa (che è stato portato via) e generi alimentari di ogni tipo come prosciutti, salami, formaggi, olio. Il raid – stando al racconto delle vittime – sarebbe stato ripreso da una telecamera di sicurezza del comune di Pozzuoli installata proprio di fronte al locale che sorge in una palazzina al civico 151 di Corso Umberto a via Napoli

minimarket-pb IL TENTATO FURTO – Nemmeno il tempo di fare la conta dei danni che dopo 24 ore i malviventi prendevano di mira il secondo minimarket di proprietà di Cinzia, che sorge all’interno del “Parco Bognar” di Pozzuoli. In questo caso si tratta di un tentativo di furto: i ladri, giunti a bordo di un’auto scura (sembra la stessa utilizzata per il furto di lunedì al Pub-Pizzeria Cuba Libre), sono riusciti a scassinare l’ingresso senza però entrare nel locale. Nelle immagini si vedono due uomini incappucciati che con arnesi da scasso sfondano la saracinesca per poi darsi alla fuga. Il raid quando l’orologio delle telecamere segnava le 3.28.

IL VIDEO