POZZUOLI – Nel gennaio del 2016 aggredì un carabiniere a cui aveva chiesto 5 euro per parcheggiare l’auto. Dopo due anni lo ha rifatto, aggredendo un automobilista a cui aveva chiesto una somma di denaro. Così è finito in manette A.D., 40 anni, parcheggiatore abusivo di Pozzuoli arrestato dalla Guardia di Finanza per tentata estorsione e lesioni aggravate. L’uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Napoli in seguito a indagini condotte dai militari del Gruppo Pozzuoli.

LA DENUNCIA E LE INDAGINI – A.D. era stato denunciato dalla vittima per tentata estorsione e lesioni personali. Racconto che aveva fatto scattare le indagini, suffragate anche dall’analisi dei dati ricavati dai numerosi verbali già elevati nei confronti di parcheggiatori abusivi della zona, tra i quali c’era il 40enne. Una convergenza di dati e prove che hanno portato i finanzieri a risalire all’identità dell’uomo, riconosciuto fotograficamente dalla vittima. Nel gennaio del 2016 A.D. aggredì un militare in via Fasano prima di essere arrestato e condotto nel carcere di Poggioreale.