Il 71enne viveva nei pressi della piazza di Arco Felice

POZZUOLI –  Venerdì a differenza degli altri giorni non si era recato a pranzo in pizzeria, né si era fatto vedere come spesso faceva. Un’assenza che con il passare delle ore aveva insospettito i nipoti che preoccupati si erano recati a casa sua. Poi la tragica scoperta fatta solo in serata, dopo che i Vigili del Fuoco avevano sfondato l’ingresso della sua abitazione ad Arco Felice, in via Montenuovo Licola Patria: G.P. 71 anni, di Pozzuoli, era morto.

LA SCOPERTA –  E’ stata fatta nel tardo pomeriggio di venerdì tra la disperazione dei nipoti e dei parenti del 71enne, morto dopo essere stato colpito da un infarto. Una morte naturale come da subito è stata accertata dal medico legale sulla quale non c’è mai stato alcun dubbio. Infatti nessuna autopsia è stata disposta sulla salma del povero 71enne. Il decesso sarebbe avvenuto nella tarda mattinata.  G.P. viveva da solo in un’abitazione al piano terra in via Montenuovo Licola Patria, nei pressi della piazzetta Aldo Moro di Arco Felice. Era solito andare  a pranzo nella pizzeria dei nipoti, che sorge a poca distanza dalla sua abitazione. Ma venerdì la sua assenza aveva fatto non poco preoccupare i familiari. Col passare delle ore la preoccupazione dei parenti aumentava. Questi recatisi a casa del 71enne provavano a bussare alla porta senza avere nessun segnale di risposta. Segnale premonitore alla tragica scoperta, fatta in tarda serata.

GENNARO DEL GIUDICE