La lunga fila fuori il centro commerciale "Le Campane"

POZZUOLI – Anche a Pozzuoli arriva la sindrome dell’acquisto conveniente. Le scene di gente in fila ore ed ore davanti ad un megastore dell’elettronica, in attesa di acquistare qualche prodotto a prezzi convenientissimi, fino ad oggi sembravano essere lontane dalla cittadina flegrea. Invece l’apertura di un grande negozio dI elettronica targato “Mallardo – Expert” all’interno del centro commerciale “Le Campane” ha creato il panico tra i consumatori. Per aggiudicarsi un televisore, uno smartphone, una fotocamera o un tablet a prezzi super scontati, in migliaia si sono dati appuntamento fuori al centro commerciale che apriva i battenti questa mattina.

 

IN FILA DALLA SERA PRIMA – I tempi medi di attesa oggi sono stati di oltre tre ore per aggiudicarsi il tanto agognato oggetto Hi-Tech. Ma come sempre c’è chi ha voluto esagerare: infatti qualcuno, preso dall’ansia di non riuscire ad acquistare il prodotto desiderato, ha piantonato il centro commerciale “Le Campane” dalle 20 di mercoledì sera. Tanta la calca alle 9 di questa mattina che ha richiesto, in via del tutto precauzionale, l’intervento di una camionetta della Polizia di Stato che ha tenuto sotto controllo la fiumana di acquirenti che per l’intera giornata ha preso d’assalto (ma in maniera del tutto ordinata come tengono a precisare dalla direzione) il megastore.

 

ANGELO GRECO

Condividi

AVVISO IMPORTANTE:
Il giornale on line CronacaFlegrea.it non si assume alcuna responsabilità riguardo ai commenti pubblicati, nella specifica sezione riservata, da parte dei lettori attraverso l'utilizzo del Loro account personale Facebook. Il Giornale provvederà solamente a rimuovere, dietro segnalazione, i messaggi che presentino un contenuto lesivo della pubblica dignità o di quella personale di qualsiasi cittadino, sollevando, nei casi previsti dalla legge, azioni nei confronti di tali soggetti che con i loro commenti ledano anche l'immagine della testata giornalistica CronacaFlegrea.it.

Articolo precedenteQUARTO/ I rifiuti non danno tregua, città nella morsa dell'immondizia
Articolo successivoPOZZUOLI/ Usuraio e finto povero: la doppia faccia del fratello di "Lady Usura"