POZZUOLI – Ha chiesto di poter vedere il figlio nato da pochi giorni, ma fuori dall’orario consentito per le visite. Al rifiuto da parte del medico di turno, non ha esitato a colpire quest’ultimo sferrandogli un pugno in pieno viso. Protagonista dell’ennesima  aggressione consumatasi all’interno dell’ospedale Santa Maria delle Grazie un 29enne di Pozzuoli, C.M., nome già noto a carabinieri e polizia. I militari lo hanno denunciato in stato di libertà per lesioni.

L’AGGRESSIONE NEL REPARTO DI GINECOLOGIA – L’uomo era andato a trovare la compagna nel reparto di Ginecologia del nosocomio puteolano, pretendendo anche di poter vedere il nascituro nonostante a quell’ora non fosse consentito. Dopo la grave aggressione, il 29enne ha tentato la fuga, ma è stato subito bloccato e portato via dal personale addetto alla sicurezza della struttura sanitaria. Il medico, che ha riportato una ferita all’occhio sinistro giudicata guaribile in 20 giorni, si è fatto curare dai colleghi del pronto soccorso che gli hanno dovuto applicare dieci punti di sutura.

ENNESIMO EPISODIO – Lo scorso settembre un altro gravissimo episodio, con il pestaggio di un infermiere, un medico ed una guardia giurata da parte di un uomo la cui madre aveva appena accusato un malore dopo aver appreso della morte del marito. Ad avere la peggio proprio il vigilantes, che riportò la frattura del setto nasale, una lesione al menisco e ferite ad una mano.