Le pattuglie degli Agenti della Municipale in azione

POZZUOLI –  Il Comandante della Municipale esibisce un bigliettino con su scritto “pagato”. Era apposto sul parabrezza di alcune auto in sosta in Piazza della Repubblica, è la “traccia” lasciata dai parcheggiatori appena fermati. Alla fine saranno 8 gli abusivi bloccati dagli agenti, tra i quali c’è ancora una volta una donna, segnale dell’evoluzione del sistema. Il “gentil sesso” infatti  fa da supporto all’attività illecita. “Le donne, che nella maggior parte dei casi sono le fidanzate, vengono utilizzate per custodire e nascondere i soldi” spiega il comandante del corpo di Polizia Municipale di Pozzuoli Carlo Pubblico che ha condotto il blitz di giovedì. “Modus operandi” che spiega come mai, in un orario e in zona e particolarmente redditizie, la somma dei soldi rinvenuti addosso agli 8 abusivi è stata di appena 25 euro.

Il Comandante Carlo Pubblico esibisce il biglietto lasciato dai parcheggiatori abusivi

SANZIONI – Più grossa invece la sanzione comminata  nei loro confronti,  pari a 1226 euro (somma dell’ammenda prevista dall’articolo 7 del codice della strada e la nuova sanzione disposta dal Sindaco Figliolia nell’ordinanza anti-abusivi). Ma il blitz non si è fermato ai parcheggiatori abusivi.  La task force composta dal Comandante, 3 ufficiali e 11 agenti ha effettuato controlli anche per occupazione di suolo pubblico, emissioni sonore e viabilità nelle zone di Pozzuoli e via Napoli. Numerosi i verbali redatti. A causa dei “decibel selvaggi” 3 locali della movida sono stati sanzionati, oltre che con un’ammenda, anche la chiusura dell’attività da 3 a 5 giorni; 8 invece le attività nel centro storico di Pozzuoli “allargatesi”, scoperte ad occupare con tavolini e sedie uno spazio maggiore rispetto a quello consentito; 2 invece le occupazioni di suolo pubblico scoperte nella zona di Via Napoli. Infine, durante i controlli andati avanti fino alle 3 del mattino gli agenti della Municipale hanno elevato in tutto 69 verbali riguardanti infrazioni del codice della strada, sequestrato 7 motorini e ritirata una carta di circolazione.

GENNARO DEL GIUDICE