POZZUOLI – Un weekend di intensi controlli in strada e in diversi esercizi commerciali quello appena trascorso, che ha visto impiegati non pochi carabinieri della compagnia di Pozzuoli. Il bilancio finale è di 11 persone denunciate: tre per guida senza patente, due per omessa custodia di cose sottoposte a sequestro, sei per guida in stato di ebrezza, uno per detenzione di hashish a fini di spaccio, uno per commercio di mitili in cattivo stato di conservazione. Quest’ultimo è stato sorpreso vendere frutti di mare in strada, senza alcuna attenzione a polvere e smog.

BILANCIO DA RECORD – In totale sono oltre 40 gli automobilisti finiti nei guai: per mancanza di assicurazione, mancanza di revisione, mancata esibizione dei documenti di circolazione e assicurativi, guida senza cinture, guida senza patente, utilizzo del telefonino e guida con veicolo sottoposto a sequestro amministrativo. Nel corso dei controlli sono stati apposti i sigilli ad una zona di lungomare sulla quale una ristoratrice aveva installato tavoli e gazebo per la propria clientela, il tutto senza alcun permesso.

GLI ARRESTI – Eseguiti anche alcuni arresti. Il puteolano Salvatore Battilomo è finito a Poggioreale per aver violato ripetutamente gli arresti domiciliari. In cella anche Nicola Racca, 34 anni: deve scontare tre anni e quattro mesi per tentato furto, ricettazione ed estorsione. Il quartese Alessandro Cuomo di 44 anni è stato trasferito in carcere per dieci furti commessi nel milanese a gennaio del 2014.