Il movimento "Alba Dorata" durante un corteo

POZZUOLI – Pronti a sfilare in corteo per dire “No” alla presenza del movimento nazi-fascista “Alba Dorata” nella città di Pozzuoli. Così hanno risposto le associazioni e i movimenti politici giovanili alla convocazione per il prossimo 14 luglio dell’assemblea fondativa del movimento nazionale (“Alba Dorata Europa”), chiaramente legato al famigerato ed omonimo partito xenofobo in Grecia, organizzando una manifestazione di protesta per sabato 6 luglio alle ore 17.30 e che sfilerà per le strade del centro storico di Pozzuoli. Al corteo, che partirà da Largo Palazzine, hanno dato la loro adesione movimenti e associazioni da tutta l’area flegrea che in queste ore hanno divulgato un manifesto in rete.

IL SINDACO – Intanto ieri sera durante il Consiglio comunale il Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ha annunciato che nelle prossime ore potrebbe arrivare l’annullamento del raduno di “Alba Dorata” previsto in un Hotel della Solfatara. Infatti il primo cittadino, oltre a ribadire il “No” da parte dell’Amministrazione comunale per la storia antifascista della città, per i rischi legati all’ ordine pubblico, ha annunciato un “dietrofront” da parte della proprietà della struttura che, appresa la finalità del raduno, si sarebbe rifiutata di concedere la struttura al movimento.

IL MESSAGGIO DELLE ASSOCIAZIONI – “A Pozzuoli all’ Hotel Gli Dei è prevista l’assemblea costituente di Alba Dorata. Per questo motivo tutte le realtà territoriali, sono chiamate a mobilitarsi contro la presenza di movimenti fascisti.Sabato 6 Luglio ore 17:30, Largo Palazzine. Concentramento che darà vita al corteo, che sfilerà per le strade del centro storico puteolano. Una manifestazione che anticipa i presidio, pronto a tutto, che il 14 Luglio, resterà alle porte della Solfatara. Adesioni: DiversaMenteGiovani, Noi Re(si)stiamo Qui – Pozzuolii, Pozzuoli è Tua, Giovani Democratici Pozzuoli, Laboratorio Politico Iskra, Carc Quarto, Officina Talenti Precari Consulta Giovani Quarto, Progetto Eva”

GENNARO DEL GIUDICE