Attivisti del movimento "Alba Dorata" con bandiere del loro simbolo

POZZUOLI – In vista del raduno nazi-fascista del movimento “Alba Dorata” previsto per il prossimo 14 luglio in un hotel della Solfatara, le associazioni scendono in campo per dire “no”. A Pozzuoli infatti, le varie realtà giovanili, quasi tutte, in vista del raduno del movimento che fonda le sua radici in Grecia, hanno firmato un documento attraverso il quale esprimono palesemente la propria contrarietà alla manifestazione, in difesa “della libertà e della Costituzione”.

IL “NO” DELLE ASSOCIAZIONI – La presenza di movimenti nazifascisti e violenti va scongiurata e impedita. – scrivono in un documento congiunto Associazione Politica Noi Re(si)stiamo Qui, Legambiente Pozzuoli, Sinistra Ecologia e Libertà Giovani, Pozzuoli Nidil_Cgil, Area Flegrea CISL Giovani Pozzuoli, Associazione L’Iniziativa, Associazione Pozzuoli è Tua, Associazione artistica EnArt, Associazione DiversaMenteGiovani, Giovani Democratici Pozzuoli – In tempi di crisi economica e disorientamento politico è necessario più che mai individuare subito e stroncare sul nascere qualsiasi tentativo di strumentalizzare i problemi sociali per riproporre ideologie fuorvianti, pericolose e condannate dalla storia.

Il solo fatto che in questi giorni sia stata avanzata l’ipotesi di svolgere a Pozzuoli, città dalla tradizione antifascista e operaia, una riunione di Alba dorata – movimento violento e nazifascista nato in Grecia – è una grave offesa per le generazioni passate che hanno dato la vita per la democrazia e per quelle di oggi che si battono quotidianamente per cambiare e migliorare la loro terra in piena libertà.

Chi è senza lavoro, è precario o subisce le incognite e le paure del futuro non ha bisogno dell’ottusa e demagogica anticultura xenofoba e razzista, ma di uno sforzo e di un confronto comune, per trovare soluzioni moderne ai problemi e alle ingiustizie di oggi. La condizione preliminare è il rispetto dei valori affermati nella nostra Costituzione, che vieta tuttora la ricostituzione, sotto qualsiasi forma, di organizzazioni o partiti riconducibili al fascismo.

La libertà di riunione e di attività politica deve essere garantita a tutti, tranne a chi non la riconosce agli altri e vorrebbe imporre la propria farneticante visione del Mondo in modo autoritario e violento. Una manifestazione simile non può essere autorizzata dalle Autorità pubbliche ed è opportuno che anche i titolari di attività private valutino bene ora e in futuro la disponibilità o la concessione dei propri locali a simili imbarazzanti eventi.

I giovani di Pozzuoli, insieme ai rappresentanti istituzionali e alle forze politiche democratiche della città, esprimono uniti la contrarietà alla presenza di movimenti nazifascisti come Alba Dorata, qui o altrove, e annunciano che si batteranno affinché tale presenza venga scongiurata e impedita, perché la lotta per la democrazia e la libertà si rinnova e si riafferma ogni giorno.