L'assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone annuncia l'inizio dei lavori alla Domenico Fatale

POZZUOLI – Nove anni dopo il cedimento di un solaio di copertura che costrinse l’Ufficio tecnico comunale a ritirare l’agibilità per motivi di sicurezza, partono i lavori di adeguamento statico straordinario e di completa ristrutturazione della scuola materno-elementare «Domenico Fatale». La giunta comunale guidata dal sindaco Vincenzo Figliolia, ha deliberato lo stanziamento di 1 milione e 750mila euro per restituire alla città una delle scuole più antiche di Pozzuoli. Secondo quanto verificato dai tecnici comunali nel corso di un recente sopralluogo, nella struttura scolastica abbandonata dal 2004, sono stati «rinvenuti rifiuti di varia natura, abusivamente sversati nell’edificio scolastico, oltre a notevoli atti vandalici che hanno danneggiato opere e impianti in buono stato all’epoca della progettazione».

 

IL SINDACO E L’ASSESSORE  «E’ intento prioritario dell’amministrazione comunale riprendere quanto prima le lezioni alla Domenico Fatale – sottolinea il sindaco Vincenzo Figliolia – Anche perché, in questo modo, libereremo i locali attualmente occupati nel complesso di proprietà della Fondazione Banco Napoli, per i quali viene corrisposto un fitto annuo di circa 150mila euro, che grava sul bilancio comunale. Otterremo un duplice vantaggio per la collettività». Soddisfazione che viene espressa anche dall’assessore comunale alla Pubblica istruzione, Alfonso Trincone. «Da settimane abbiamo avviato un piano che prevede una serie di interventi di manutenzione in diverse scuole del territorio, piano che era fermo dalla prima giunta Figliolia – evidenzia l’assessore Alfonso Trincone – C’è, poi, il capitolo dedicato agli interventi straordinari, come quello previsto per la scuola Domenico Fatale. Grazie a questo finanziamento, nel giro di 18 mesi potremo finalmente riaprire il plesso scolastico, offrendo una risposta alla cittadinanza».