A via Celle un residente viene colpito con un temperino per difendere l'auto

POZZUOLI – Una domenica sera da incubo per un uomo di 48 anni al quale derubano 110 euro, ma la sventura non finisce qua. I due rapinatori vogliono pure l’auto, ma appena messa in moto scatta l’allarme, ed è stato allora che i malviventi, hanno intimato alla vittima di disinnescare l’antifurto. Al rifiuto dell’automobilista lo hanno colpito con un temperino al gluteo sinistro e alla spalla. I due sono poi scappati senza la vettura. L’episodio è accaduto nella tarda serata di ieri a via Celle, nei pressi dell’ex Pretura. La vittima, residente della zona, è stato condotto all’ospedale La Schiana, oggi, probabilmente, sarà dimesso. Guarirà in sette giorni per le ferite riportate che non sono gravi. Sul fatto sta indagando il commissariato di Polizia, diretto dal vice questore Michele Cante.