POZZUOLI – Si è svegliato su un letto di ospedale, dopo aver trascorso una serata in discoteca. Sul corpo ben otto coltellate, a gambe, braccia e glutei. Gravissimo quanto accaduto a Salvatore Migliaccio, 20enne di Mugnano, che sabato sera era arrivato a Pozzuoli assieme ad un amico di 17 anni per assistere ad un concerto organizzato alla discoteca Golden Gate di via Campana.

INDAGANO I CARABINIERI – Una volta in strada, intorno alle 3 e mezza, il giovane sarebbe stato accerchiato da più coetanei e colpito ripetutamente con un  coltello. Il 20enne ha riaperto gli occhi all’ospedale Santa Maria delle Grazie ed è stato già ascoltato dai carabinieri della compagnia di Pozzuoli.

IL RACCONTO AI MILITARI – Secondo quanto riferito dai suoi parenti, il 20enne sarebbe stato accerchiato e colpito senza alcun motivo. Nulla sarebbe accaduto nelle ore precedenti all’aggressione, quando era nel locale. Né uno sguardo di troppo, né alcun “contatto” particolare con gli altri presenti nella discoteca. Le indagini, che potrebbero arricchirsi di eventuali immagini prese dalle telecamere di sicurezza, si spera portino all’individuazione dei responsabili.