L'allenatore del Napoli all'uscita del ristorante (foto CuoreNapoletano.it)

POZZUOLI –  Ora mister Mazzarri sarà costretto ad accomodarsi dentro. Niente più pranzo con vista sul golfo di Pozzuoli, la saletta del “suo” ristorante portafortuna dove ha festeggiato con la squadra la qualificazione in Champions League e i successi in Europa del Napoli non c’è più. Abbattuta perché abusiva, perché priva delle autorizzazioni necessarie. A decretarlo il comune di Pozzuoli, con un’ ordinanza di abbattimento nei confronti del ristorante “scelto”  per scaramanzia dall’allenatore del Napoli proprio per il suo nome, oltre che per l’ottima cucina marchio di fabbrica della stragrande maggioranza di tutti i ristoranti puteolani. All’auto abbattimento, iniziato ieri mattina, si era giunti dopo apposita ordinanza richiesta dal comune, alla quale  i titolari del ristorante che sorge su Largo Emporio si erano opposti ricorrendo al Tar.

DEMOLITA LA SALETTA –  Nel ricorso veniva richiesta la misura cautelare della sospensione dell’abbattimento che però non veniva accolta dal tribunale amministrativo regionale costringendo quindi i titolari della struttura a procedere alla demolizione in proprio. In tutto, ad andare giù circa 80 metri quadrati di struttura che ospitavano un centinaio di posti a sedere. Insieme alla saletta con veranda tanto amata da Mazzarri, dove quasi ogni pomeriggio il mister siede in compagnia dei suoi strettissimi collaboratori, nella stessa giornata di martedì, a pochi metri, è stata demolita anche una seconda struttura appartenente ad un altro noto ristorante. Anche in questo caso, a provvedere alla demolizione della struttura sono stati gli stessi titolari.

GENNARO DEL GIUDICE