POZZUOLI – Tutto ha inizio nella nostra terra. Cresciuto a Pozzuoli, figlio di una famiglia da sempre impegnata nel sociale e nella beneficenza, cabarettista, uomo semplice, curioso, ricco di valori e “sposo” della musica, Franco Testa mi racconta alcune sue lontane, diverse ma uniche esperienze. «Ottimizzo il mio tempo per spenderlo bene- mi dice subito Franco. Amo donare ciò che posso, un po’ del mio tempo, un sorriso, un’emozione, non solo i soldi. Non faccio beneficenza per andare a dormire tranquillo». Aiutare il prossimo è innato in Franco, promotore e protagonista di molte campagne di beneficenza nei Campi Flegrei. Mi parla delle sue amiche, signore anziane di una delle case di riposo flegree – «Trascorro qualche ora con loro. Prendiamo del tè, intono qualche canzone classica napoletana e le rendo felici..

L’AFRICA – L’amore per l’Africa nasce da un incontro con il sacerdote Amos Kisusi della Parrocchia Santa Maria Annunziata. La sua curiosità per quell’uomo che ha lasciato la sua terra per raccontarla, per farla conoscere, l’ha portato in Africa, Tanzania, precisamente a Bunda. Dopo un breve periodo di tre mesi trascorsi in compagnia di Don Amos, alla scoperta di quella terra, Franco se ne innamora e non lascerà. «La prima volta è stata emozionante, sconvolgente. Una realtà così lontana dalla nostra. Ammiravo le suore missionarie, il loro impegno e lavoro, Don Amos è un uomo meraviglioso. Ho visto molte persone, uomini, donne, bambini in condizioni poverissime, ne incontravi così tanti, ogni bambino più bisognoso di un altro. Sono fantastici, bambini che sorridono, ancora, davanti ad una caramella, sono pieni di gioie, di speranze e di sogni da realizzare». Come comunichi con loro? – gli domando. «Con la musica. La musica è vita. Canto, e loro cantano con me» risponde Franco. Da quel viaggio, Franco ha iniziato a lavorare per l’Africa. I suoi spettacoli di beneficenza, i suoi lunghi periodi trascorsi lì a creare situazioni più vantaggiose. Coinvolge amici nella scoperta di questo “Terzo Mondo”, le forze sono aumentate, i sogni si sono ingranditi.

AFRICAINTESTA – E’ l’onlus che Franco, insieme ad amici, fonda nel 2011. Realizza progetti per migliorare condizioni di vita, soprattutto, in Tanzania ed Etiopia. L’ associazione sostiene collaborazioni con entità del territorio volte a sviluppare un processo evolutivo di responsabilizzazione per favorire il passaggio dal semplice intervento di assistenza alla autorealizzazione del proprio futuro. Dopo anni di lavori, missioni, sostegni di migliaia di persone, Africaintesta ha realizzato un sogno, un villaggio per donare una speranza a quei bambini. Più di diciassette strutture, sette scuole, una sala mensa di oltre 200mq e non solo, un luogo che tutti quei bambini potranno chiamare Casa , ” A’ casa mia”.

IL PROSSIMO SPETTACOLO – L’ultimo spettacolo prima della partenza per l’Africa,      per inaugurare il villaggio a Bunda, si terrà il 12 Aprile presso “Hotel gli Dei” di Pozzuoli dalle ore 18.30 alle 22.30. «E’ un atto d’amore. E’ una giornata dedicata alla beneficenza, siete tutti invitati. L’evento è gratuito, siamo ospiti della famiglia Martusciello, sarà offerto anche un primo a tutti e se volete potete portare una bottiglia di vino o un dolce per condividerlo tutti insieme. Tutto quello che vi chiediamo e di portare una busta dove all’interno metterete ciò che volete, donate ciò che potete. Ci saranno tanti amici a cantare con me, a regalarci questa serata all’insegna della musica, della solidarietà e della felicità».