Carabinieri questa mattina sul luogo della tragedia

POZZUOLI –  Si è suicidato con un colpo di pistola alla tempia. Tragedia questa mattina a Cigliano, dove un pensionato di 88 anni, si è tolto la vita a pochi passi dalla propria abitazione. Secondo le prime ricostruzioni a dare l’allarme sarebbe stata la moglie dell’uomo, che intorno alle 7.30 ha sentito lo sparo. Accorsa sul posto, la donna  ha trovato il corpo senza vita del marito riverso in una pozza di sangue. Sul posto sono giunti i Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli diretti dal Maggiore Roberto Spinola e il medico legale che ne ha constatato il decesso. Successivamente, dopo aver effettato la prova dello stube per constatare la presenza di polvere da sparo sul cadavere e confermare l’ipotesi di suicidio, la salma dell’uomo è stata trasferita al Secondo Policlinico di Napoli dove nelle prossime ore sarà effettuata l’autopsia.

LA SCOPERTA –  Sconcerto e dolore nella zona dove Gennaro Carannante, come ogni mattina era sceso alla prime ore del mattino si era recato nell’appezzamento di terreno adiacente alla sua abitazione al civico numero 9 di via Cigliano. Poi improvvisamente intorno alle 7.30 l’estremo gesto: l’uomo si è rivolto la pistola contro facendo fuoco. Il suo corpo senza vita è stato trovato a pochi metri da un precipizio dalle persone che udito lo sparo, si sono recate sul posto.

GENNARO DEL GIUDICE