La cartolina in omaggio al Rione Terra

POZZUOLI – Diecimila cartoline invaderanno Pozzuoli. Sono ricordi, pensieri espressi in onore del Rione Terra. «Distribuiremo le cartoline in tutta la città – spiega l’ideatore Paolo Lubranoognuno potrà lasciare un piccolo scritto che ricordi la Rocca puteolana. E’ un omaggio per un’opera, simbolo della nostra identità ma che rischia di rimanere incompiuta». Coinvolte nel progetto tutte le scuole medie di Pozzuoli, le quali dedicheranno un giorno didattico proprio alla Rocca millenaria. I pensieri più belli saranno raccolti in una pubblicazione e anche inviati poi al Ministro ai Beni Culturali, Massimo Bray come invito a venire in città.

UN VIDEO PER IL RIONE – L’iniziativa delle cartoline rientra in un evento maggiore che si svolgerà il 22 dicembre alle ore 21 alla Darsena di Pozzuoli. Oltre alla presenza di urne per la raccolta delle missive, sarà presentato un video che racconta gli oltre2mila anni del Rione Terra. Un quarto d’ora che rievoca il vissuto, la storia e la cultura di un popolo e di un luogo, chiuso e interdetto da 43 anni: “Rione Terra – The Last Ship”. «Sono puteolano da sette generazioni, abbiamo un rapporto viscerale con lo storico Quartiere,  – aggiunge Lubrano – la mia generazione è l’ultima (da qui il titolo, Ultima Nave, ndr) che conserva la memoria storica della Rocca, quando non ci saremo più anche il suo ricordo finirà».

RISCHIA DI NON AVERE MEMORIA – Un progetto video che non ha velleità documentaristiche ma che promette di essere emozionale e spettacolare, con l’uso di un linguaggio simbolico si snoda attraverso dieci episodi più importanti. «Quando hanno chiuso il Rione Terra avevo sei anni, oggi ne ho 52, gran parte della mia vita è passata con quella macchia nera nel cuore di vedere un eterno cantiere aperto al posto di un ridente e popoloso quartiere, temo che la mia generazione – conclude – non riuscirà a vedere mai completato il Rione Terra».

VIOLETTA LUONGO

LE FOTO di Enzo Buono

[cronacaflegrea_slideshow]