LICOLA – I carabinieri della stazione di Varcaturo hanno arrestato per atti persecutori e lesioni personali un 29enne del Ghana, già noto alle forze dell’ordine, domiciliato a Castel Volturno. L’uomo è stato sorpreso e bloccato dagli operanti nei pressi dell’abitazione della ex coniuge nigeriana 24enne, in via Licola Mare. Immediatamente prima aveva aggredito la donna verbalmente e fisicamente procurandole “traumi superficiali al gomito destro e all’avambraccio sinistro”, guaribili in 4 giorni.

ATTI PERSECUTORI – Nel corso di approfondimenti i militari hanno accertato che da circa tre mesi poneva in essere una serie di comportamenti persecutori (pedinamenti, appostamenti, controlli, comunicazioni e molestie telefoniche) e aveva usato violenza fisica e psicologica nei confronti della donna ingenerando nella stessa stati di ansia e paura che avevano compromesso il normale svolgimento della sua quotidianità. L’arrestato è stato tradotto a Poggioreale.