QUALIANO – I carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato per atti persecutori, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 26enne di Villaricca già noto alle forze dell’ordine. Ieri sera, dopo l’ennesima lite violenta con la convivente 27enne, in evidente stato di agitazione si era perfino presentato al comando stazione chiedendo insistentemente di parlare con la donna che vi era giunta poco prima per sporgere denuncia: voleva convincerla a non denunciarla. Nel corso degli accertamenti è emerso che da circa un anno il 26enne aveva dei comportamenti persecutori e usava violenza fisica e psicologica nei confronti della donna. Durante la lite la 27enne ha riportato contusioni e traumi in varie parti del corpo giudicati guaribili in 7 giorni. L’arrestato è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.