Carabinieri all'esterno del Centro Commerciale "Quarto Nuovo"

da: [email protected]

Salve.
Mi presento, mi chiamo Flavio Grella, comune cittadino residente nell’area flegrea, vittima di un furto nel parcheggio del centro commerciale Quarto Nuovo – Ipercoop. Le scrivo semplicemente in riferimento all’articolo che ho letto su internet del 3 dicembre 2011 relativo ai furti ai danni di calciatori e mogli di calciatori.

So che lei fa il suo lavoro e nulla a dire in merito al suo articolo, a tal proposito ci terrei solo a sottolineare come faccia notizia che dei calciatori ricchi sfondati vengano rapinati, vuoi nel parcheggio del centro commerciale, vuoi in casa loro, mentre i comuni cittadini non meritano nemmeno l’attenzione dei carabinieri che si rifiutano letteralmente di svolgere le indagini, nonostante il parcheggio del centro commerciale di cui sopra sia video-sorvegliato.

L’azienda fornitrice delle video camere per la sorveglianza mi ha comunicato che solo le forze dell’ordine possono fare richiesta di prendere visione dei video, mentre un privato cittadino no. Ho fatto richiesta presso i carabinieri ma mi hanno negato la possibilità di indagare. la mia domanda è: se il mio nome anzichè Flavio Grella fosse stato Marek Hamsik, i carabinieri avrebbero avviato le indagini su mia esplicita richiesta? Credo proprio di si. E questa cosa la chiedo a lei: non fa notizia tutto ciò? Non fa notizia che centinaia di cittadini siano stati derubati in quel centro commerciale che tra l’altro ora si è visto porre i sigilli per cattiva igiene dei generi alimentari? Io porrei i sigilli anche al parcheggio dopo che a me, come a tante altre persone, una spesa al supermercato di 30 euro si sia moltiplicata diventando oltre 200 euro per un maledetto vetro rotto, senza aggiungere gli oggetti asportati dall’auto.

Perdoni il mio tono vivace, non ce l’ho assolutamente con nessun giornalista nè con i mass-media. Le chiedo solo se c’è un modo per dar voce ad una serie di cittadini incavolati neri.

Distinti saluti.
Flavio Grella