I tifosi lanciano un appello per la Puteolana 1902

Messaggio:

Gentile Direttore, nel ringraziarLa per lo spazio che ci concede, vorremmo lanciare un appello ai CITTADINI, alle ISTITUZIONI e soprattutto agli IMPRENDITORI PUTEOLANI, quelli VERI, che amano la nostra identità, la nostra storia, il nostro essere PUTEOLANI e che hanno voglia di investire per migliorare quelle che sono le sorti della nostra Pozzuoli. Come ben saprete una parte della storia della nostra città è legata a quella che è la NOSTRA SQUADRA CITTADINA, la PUTEOLANA 1902 che ha una tradizione ultracentenaria (quest’anno saranno ben 111 anni dalla sua fondazione). Essa rappresenta la prima società calcistica fondata in Campania e la terza nel meridione d’Italia dopo le due siciliane Palermo e Messina. Ha rappresentato in lungo e in largo la nostra città, basti pensare che all’epoca per l’importanza rivestita fu coniato l’appellativo di Red Devils (Diavoli Rossi) per la verve e la foga che gli atleti usavano mettere nel campo da giuoco e molte furono le squadre del settentrione, tra le quali il grande Genoa, a voler arrivare a Pozzuoli per disputare un’amichevole contro la gloriosa Puteolana. In tutto questo si affianca il leggendario terzo posto conquistato in serie A, a pari merito con il Genoa e dietro a squadre come la Pro Vercelli e la Roma, a cui sono seguiti nella grande storia altri importantissimi traguardi raggiunti. Da agosto dello scorso anno, dopo diversi anni di assenza, a Pozzuoli è ritornato il calcio che conta, con la PUTEOLANA che grazie al titolo dell’internapoli e al presidente Di Marino, con tanti sacrifici ha partecipato al campionato di serie D mantenendo anche per il prossimo anno la categoria. Ed è proprio in relazione a ciò che speriamo che questa lettera possa sensibilizzare CITTADINI, ISTITUZIONI ed IMPRENDITORI PUTEOLANI VERI. Oggigiorno il calcio rappresenta il miglior mezzo di comunicazione di massa al mondo (basti guardare le cifre che vengono investite annualmente dalle aziende in questo settore) e quale miglior mezzo ci sarebbe per gli imprenditori PUTEOLANI VERI per poter implementare le attività delle proprie aziende, affiancandosi ad un marchio storico e prestigioso quale quello della PUTEOLANA 1902? Inoltre, qualora si riuscisse a vincere il campionato di serie D, a partire dalla stagione 2014/2015 la Lega Pro (ex serie C) sarà unica a tre gironi (non ci sarà più la distinzione tra serie C1 e C2), il che potrebbe rappresentare un’occasione unica e fondamentale per la nostra città per poter giungere in un giorno non lontano in serie B e per poter pubblicizzare la nostra città, la sua storia e le aziende che ne fanno parte sia in Italia che all’estero (basti pensare alla promozione che stanno avendo città come Castellamare di Stabia, Sorrento ecc.). Tra Lega Pro e serie B si gode infatti di una grandissima copertura mediatica, ciò grazie ad emittenti televisive nazionali e regionali, testate giornalistiche nazionali e regionali, siti internet ecc.., che potrà generare per gli sponsor un ritorno d’immagine altrimenti difficilmente ottenibile. Ai CITTADINI PUTEOLANI VERI vorremmo dire di sostenere la NOSTRA SQUADRA CITTADINA, l’unica che CI RAPPRESENTA e non squadre di altre città anche a noi molto vicine, perché se si è PUTEOLANI, lo si è in tutto e per tutto. In tutto ciò un ruolo fondamentale lo hanno le ISTITUZIONI VERE, che devono far si che un progetto non solo calcistico ma soprattutto di promozione del nostro territorio e delle aziende che vi operano (soprattutto alla luce dei grandi investimenti che riguarderanno la nostra città) si realizzi.

CITTADINI, ISTITUZIONI ED IMPRENDITORI PUTEOLANI VERI ORA TOCCA A
NOI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Un gruppo di tifosi