BACOLI – Ieri mattina tre ragazzi, sebbene le condizioni meteorologiche fossero compromesse e il mare fosse estremamente agitato, si sono ugualmente tuffati dal pontile di Torregaveta, rinomatamente pericoloso. Dopo pochi istanti la paura. I tre giovani sono stati sospinti in modo critico dalle onde ed è stato necessario l’intervento di tre uomini che si trovavano sul posto, i quali con l’aiuto di corde e salvagenti hanno tirato su i tre malcapitati. Dalle prime ricostruzioni è venuto fuori che uno dei tre si sarebbe tuffato mentre gli altri due lo avrebbero soccorso poiché la corrente lo trascinava via.

BANDIERA ROSSA IGNORATA – Non mancano comunque, all’ingresso del pontile, i cartelli di divieto. Quello che indica balneazione non sicura per mancanza di apposito servizio di salvataggio e, naturalmente, quello che vieta categoricamente i tuffi dal pontile. Sventola, in evidenza, la bandiera rossa sulla spiaggetta adiacente che rappresenta il generico significato di pericolo per la balneazione relativo alle condizioni del mare. Misure di sicurezza tuttavia completamente ignorate dai bagnanti che, e non solo oggi, incuranti dei divieti e delle condizioni meteo marine, sfidano i pericoli in maniera del tutto sciagurata generando molta paura.

I COMMENTI – Apprensive e tuttavia sdegnate le reazioni dei presenti circa l’accaduto. C’è chi, dopo aver tirato un sospiro di sollievo per l’epilogo fortunato della vicenda, accusa i tre giovani di “incoscienza” e di “spericolatezza” ricordando alcuni tragici eventi passati. Altri, invece, si chiedono il perché le autorità non vietino in modo categorico la balneazione nel sito interessato onde evitare altri infelici episodi.