POZZUOLI – Un plebiscito di consensi per il “Parco dell’Amore”. Stando al sondaggio indetto dal nostro giornale, l’80% dei lettori (su un campione di oltre 700 votanti) è favorevole alla presenza a Pozzuoli de “La Parada de l’Amor” mentre appena il 16% si è detto contrario (LEGGI IL SONDAGGIO:  http://www.cronacaflegrea.it/pozzuoli-parco-dellamore-sindaco-e-vescovo-non-lo-vogliono-tu-sei-favorevole-o-contrario-vota/). Un dato indiscutibile, supportato anche dalle migliaia di commenti favorevoli postati dagli oltre 200mila lettori che in questi giorni hanno seguito le vicende del “Parco dell’Amore” attraverso “Cronaca Flegrea” facendo registrare un boom di visite (oltre 110 mila) e “mi piace” (32 mila) solo per la notizia (http://www.cronacaflegrea.it/sesso-sicuro-a-pozzuoli-apre-il-parco-dellamore-le-foto/) data in anteprima proprio dal nostro giornale e ripresa 12 ore dopo da tutti gli organi di informazione. Commenti favorevoli a cui sono seguiti, appena diffusa la notizia della chiusura (già nell’aria da diversi giorni), da altre migliaia di commenti di condanna per una disposizione “impopolare”, arrivata dopo le dure condanne da parte del Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia e del Vescovo Monsignor Gennaro Pascarella, “contrari” alla presenza di un luogo di ritrovo per coppiette, nonostante la presenza sul territorio di decine di siti utilizzati come “parchi dell’amore” troppo spesso presi di mira da rapinatori senza scrupoli.

I "box dell'Amore"

PROTESTE – Un presidio ed un flash mob andranno in scena domani (sabato 8 giugno) alle ore 11 nell’area della Solfatara proprio dove mercoledì 29 maggio aprì i battenti “La Parada de l’Amor”. Ad organizzarlo i “Giovani Verdi” che saranno sul posto insieme al responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli ed una rappresentanza della provincia di Salerno guidata Fabio De Santis. Un sit-in di protesta che arriva all’indomani della firma apposta dal Segretario Generale del Comune di Pozzuoli Matteo Sperandeo sul decreto dirigenziale che ha portato alla chiusura dell’attività “per mancata acquisizione dell’autorizzazione per il “passo carrabile”, della prescritta Autorizzazione Paesaggistica e del titolo abilitativo edilizio secondo le norme vigenti. Nell’ordinanza emessa dall’Ente inoltre, si legge come «l’area oggetto dell’attività ricade in “zona agricola a tutela” del vigente Piano Regolatore Generale del Comune di Pozzuoli nonché in “zona a Protezione Integrale” del P.T.P. dei Campi Flegrei».

BATTAGLIA DI LIBERTA’«E’ una battaglia di libertà e di promozione dell’ impresa giovanile – dichiarano i promotori il responsabile giovanile dei Verdi Campania Fausto Colantuoni e Flavio Boccia dei Verdi di Saleno – contro la
burocrazia imperante ed il tappo della Chiesa e Soprintendenza. Noi vogliamo i parchi dell’ amore in tutta la Regione Campania».