TORRE ANNUNZIATA– Nel girone A di serie C continua senza sosta la marcia del Rione Terra che sul velluto supera anche il Vesuvio Oplonti Volley per 3 set a 0. Dodicesima vittoria consecutiva per la squadra di patron Giovanni Coratella che, con una partita ancora da giocare, ha già la testa alla seconda fase del campionato.

LA CRONACA-Coach Costantino Cirillo deve fare ancora a meno di Andrea Menna, palleggiatore e regista dei gialloblu, al suo posto però c’è l’ottimo Bruno Davascio a dare garanzie. Il primo set è quello più equilibrato, l’Oplonti ci prova ma i flegrei spengono l’entusiasmo dei padroni di casa imponendosi sul 19-25. Nel secondo parziale il Rione Terra accelera, trascinato dal giovanissimo Ugo Ariante, e in un amen c’è il 14-25. Nell’ultimo set tra le fila dei puteolani c’è spazio anche per un altro baby talento, Adriano Tosolini, anno 2001, e finisce il gloria per il sestetto di coach Cirillo che con un altro 14-25 chiude la pratica Oplonti con il minimo sforzo dando un’ulteriore dimostrazione di forza e di maturità.

LA SODDISFAZIONE DI CORATELLA– E a fine partita gongola il massimo dirigente dei flegrei, Giovanni Coratella, che elogia i suoi e il suo progetto: «Continua la nostra scalata, stiamo facendo benissimo ma non ci accontentiamo. Continuiamo a lavorare con umiltà e passione. L’età media della squadra è bassa (23 anni), puntare sui giovani e vederli tra i “grandi” in serie C è già una vittoria. Abbiamo un gruppo ma anche uno staff unito e che lavora con grande professionalità e dedizione, è questo il nostro segreto».