POZZUOLI–  Dopo tre buone prestazioni, arriva alla quarta giornata la prima vittoria piena del Rione Terra. La squadra di coach Cirillo batte 3-1 un ostico Cimitile e conquista così i primi tre punti. Al PalaErrico di Pozzuoli, i gialloblu dopo le avversità del primo set, perso 22-25 e giocato sottotono, sono poi riusciti a scuotersi, complice l’ingresso di un ritrovato Andrea Vacchiano, e senza concedere più nulla all’avversario hanno fatto loro l’intera posta in palio grazie anche ad uno strepitoso Vincenzo Calabrese, un martello con le sue schiacciate. Arriva così risultato preziosissimo per l’obiettivo primario del Rione Terra, la salvezza.

LA CRONACA– Inizio con il freno a mano tirato per la compagine puteolana (2-4), dall’altro lato della rete il Cimitile ci mette più energia negli scambi e dopo l’8-10 si arriva al 12-15. Dopo il time out di coach Cirillo c’è la reazione, 16-16, ma gli ospiti grazie ai loro mancini si riportano su (18-21). Ferrara, ancora una grande prestazione, tiene a contatto i suoi 22-23 ma il Cimitile sul 22-25 si prende il primo set. In apertura del secondo set, i puteolani toccano il fondo, Cimitile vola fino al 2-9, Cirillo striglia i suoi e gli scenari cambiano. Andrea Vacchiano al palleggio sistema le cose e il Rione Terra rimonta punto su punto: parziale di 8-0 i flegrei si portano sul 10-9. La partita sale di tono. Cimitile replica al break con Polisciano (10-13) ma il Rione Terra è ora più vivo che mai e c’è il 20-15 con un Ferrara insuperabile a muro. Gli ospiti non mollano (20-19) poi si arriva ai vantaggi. Nel momento topico a fare la differenza è Palumbuo: suo il 26-24 e torna tutto in discussione. Nel terzo parziale Calabrese inizia il suo show: l’opposto inizia a martellare, l’attacco di Cimitile inizia ad essere evanescente ed il Rione Terra, sempre avanti nel punteggio, ribalta il match sul 25-16. Il quarto set sembra una prosecuzione del precedente. Questa volta a prendersi la scena è Cesario, bene anche lui come centrale, e c’è il 10-4. Gli ospiti si rifanno sotto con un ultimo acuto (11-8) ma Arzeo tiene a distanza di sicurezza il Cimitile 14-10. Calabrese veleggia e dopo il 22-17 c’è il definitivo 25-18 con il Rione Terra che può festeggiare la prima vittoria piena in serie B.