15966279_1622855734689588_7995840690263142524_nNOCERA INFERIORE – Come un’onda che travolge tutto. Al Palcoscioni di Nocera Inferiore, contro un Vitolo Volley che aveva sempre fatto punti sul proprio campo, il Rione Terra grazie ad una prestazione fatta di personalità, ma anche cuore e grinta, conquista la sua quinta vittoria consecutiva. Il team del presidente Coratella riesce a portare ancora una volta l’intera posta in palio a casa, imponendosi per 3 set ad 1, e aggancia la seconda posizione in classifica alle spalle dell’inarrivabile Accademia Normanna.

 

LA CRONACA– Il sestetto guidato da coach Cirillo parte a razzo e il primo set viene vinto sul 12-25. Il secondo è quello più equilibrato: l’inerzia sembra essere ancora dalla parte dei flegrei ma c’è la pronta reazione dei padroni di casa che si aggiudicano il set per 25-23. Accusato il colpo, il Rione Terra dimostra di avere carattere: i gialloblu cancellano le scorie del parziale precedente e di slancio, vincendo il terzo set per 18-25, riportano l’ago della bilancia dalla loro. Più lucidi e con maggiore energie rispetto al Vitolo, infine, i gialloblu fanno loro anche il quarto set, 21-25, e possono festeggiare per il quinto successo di fila.

 

COACH CIRILLO– Al termine dell’incontro coach Costantino Cirillo commenta così la prestazione dei suoi: “Vittoria importantissima su un campo difficile dove le altre nostre concorrenti sono state costrette a lasciare punti. Soddisfatto del risultato un po’ meno della prestazione – prosegue il tecnico dei flegrei – abbiamo rimesso in partita l’avversario concedendogli il 2° set e per poco non rischiavamo di compromettere anche il 4°. Se vogliamo fare l’ulteriore salto di qualità dobbiamo limitare questi cali di tensione e giocare al 100% sempre. Al di là di questo aspetto, la squadra ha fatto bene dimostrando ancora una volta di essere in crescita. Complimenti a tutti i miei ragazzi per la quinta vittoria consecutiva, siamo dove speravamo di essere in classifica“.

VITOLO VOLLEY – RIONE TERRA VOLLEY POZZUOLI 1 – 3 (12-25; 25-23; 18-25; 21-25)