POZZUOLI– Dopo il passo falso con Taranto, il Rione Terra si riscatta parzialmente raccogliendo un punto prezioso contro la Snav Folgore Massa, favorita alla vigilia. È stata una grande partita al PalaErrico ma tanto rammarico per i flegrei spettacolari per oltre due set ma incapaci di compiere il passo decisivo per prendersi l’intera posta in palio.

LA CRONACA- Il match si accende già in avvio. Sono i costieri a condurre prima 15-19 poi 20-24 ma il Rione Terra, grazie al contributo dalla panchina di Coppola che sistema le cose, ha la forza di rimontare e vincere addirittura sul 33-31 un primo parziale infuocato.
Nel secondo set il Rione Terra tiene alto il livello di intensità, gli ospiti non riescono a pungere, e c’è la zampata dei ragazzi di coach Cirillo che si portano sul 25-22. A sorpresa 2-0 per i gialloblu che iniziano a gustare l’impresa.
Il terzo parziale è quello decisivo per le sorti della gara. Calabrese e compagni tengono botta, prima vanno sul 10-5 poi si ritrovano 19-15. Ad pochi centimetri dal traguardo, si spegne la lampadina con la Snav Folgore Massa che ha la forza di rimanere aggrappata al match.Torrido finale di set ma sono i costieri a spuntarla sul 23-25 e torna tutto in discussione.
Nel quarto set, complice il prevedibile calo fisico e soprattutto mentale, il Rione Terra va in difficoltà ma prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Si arriva ancora una volta punto a punto nel finale: Riccio suona la carica ma decisivi risultano essere Ferenciac e Cuccaro. Altro 23-25 per gli ospiti e si va al tie-break.
Nel quinto parziale i flegrei non ne hanno più. La Folgore ha vita facile e sul 5-15 fa festa con i suoi tifosi al PalaErrico di Pozzuoli. Per il Rione Terra passi in avanti dopo Taranto ma, almeno, un punto agrodolce.

RIONE TERRA -SNAV FOLGORE MASSA 2-3 (33-31; 25-22; 23-25;23-25;5-15)