Le ragazze della Pallavolo Pozzuoli

POZZUOLI –  Una puteolana senza una casa flegrea. E’ la storia dell’As Pallavolo Pozzuoli del presidente Filippo Di Lauro. Una vita spesa per il volley, prima da atleta, poi da tecnico e infine da presidente. Di Lauro è stato tra i pionieri della pallavolo a Pozzuoli, ricordando gli anni, in bianconero, quando al lido Napoli, a Lucrino, nacque la tradizione puteolana del volley. La prima squadra femminile milita nel campionato regionale di Prima Divisione. Dalla corrente stagione agonistica tuttavia le ragazze flegree giocano e svolgono gli allenamenti all’esterno delle “mura” flegree. Al “Nitti” di Napoli, zona Agnano.

«GIOCARE LONTANO DA POZZUOLI E’ UN HANDICAP  per la nostra prima squadra, anche perché abbiamo perso alcune atlete che potevano innalzare il livello tecnico dell’organico, tipo Simona Mollica, pallavolista con esperienze nelle categorie superiori. Giochiamo al “Nitti” grazie ad una collaborazione con la polisportiva Bagnopolis di Nino De Luca». In passato, invece, la pallavolo Pozzuoli ha avuto come casa per gli allenamenti e le partite ufficiali prima la palestra del rione Gescal, poi il Virgilio. Per continuare l’attività non restava che il “Nitti”, mentre il mini volley maschile e femminile svolge regolarmente l’attività in territorio puteolano. Ad incoraggiare il presidente Filippo Di Lauro ad andare avanti con il suo gruppo di ragazze che da sei anni condividono la loro passione per la pallavolo è arrivato l’aiuto di uno sponsor. Un’associazione, il Rione Terra  (www.rioneterra.it) del presidente Sergio Di Bonito che è diventato main sponsor, affiancato dal cuba libre cafè di Massimo Avallone, che da tempo strizza l’occhio al progetto delle ragazze puteolane. 

PARLANO LE RAGAZZE –  «Ringraziamo il presidente Sergio Di Bonito del Rione Terra per essersi interessato al nostro progetto. Speriamo di migliorare le nostre prestazioni sportive per continuare a crescere in questo percorso comune». I ragazzi del Rione Terra calcio, insomma, che militano in Prima Categoria, da quest’anno hanno delle tifose in più. «Abbiamo sempre seguito con interesse le sorti del Rione Terra, perché siamo puteolane, amiamo Pozzuoli, e ogni realtà che rappresenta la nostra cittadina. – spiega il capitano dell’As Pallavolo Pozzuoli Serena Scampitelli – Speriamo che con gli anni venga fuori una cultura sportiva, che al momento è completamente assente, per permettere di svolgere attività sportiva a chiunque».  L’opposto Anna Carnevale è della classe ’90, ma rappresenta una veterana e una senatrice del gruppo puteolano, inoltre. La Carnevale spiega il momento critico della squadra: «Lo spostamento (noi sogniamo che sia temporaneo) ci ha condizionato non poco. – spiega Anna – Abbiamo perso un po’ d’esperienza, così nei momenti difficili a volte non siamo riuscite a risalire la china. Abbiamo perso diverse partite punto a punto. Non resta che rimboccarci le maniche e cambiare registro nel girone di ritorno. Il campionato riprenderà il 7 gennaio . Ospiteremo alle 16.30 il Carotenuto Sant’Agnello di Sorrento, per la penultima partita del girone d’andata», per archiviare un 2011 fatto di luci ed ombre, sognando, assieme al Rione Terra, un 2012 dal grande riscatto.

LA BACHECA –  L’as Pallavolo Pozzuoli nella stagione agonistica 2007/08 ha vinto, da imbattuta, il campionato regionale di Seconda Divisione

L’ALLENATORE–  La compagine puteolana è guidata dal coach Giovanni Accardo, quartese.

L’ORGANICO –  E’ composto da dieci/tredicesimi da pallavoliste puteolane.

Opposte: Anna Carnevale (’90), Rosa Esposito (’84). Centrali: Giorgia Castronuovo (’86), Serena Scampitelli (’86), Alessandra Viola (’91). Palleggiatrici: Sabrina Cangiano (’90), Fiorella Finizio (’92). Libero: Sara Della Grottella (’89). Schiacciatrici: Ilaria Della Grottella (’91), Veronica De Filippis (’88), Anna De Filippo (’85), Jessica Loffredo (’90), Nunzia Vicidomini (’90).