I puteolani schierati prima del match con il Pianura

BAIANO – Nella serata umida di Baiano, all’interno della tensostruttura sportiva locale a temperatura invernale, i puteolani lasciano i tre punti agli avversari mostrando comunque buona potenzialità e solidità di gruppo ma con tanti sincronismi tattici ed equilibrio mentale da migliorare.

LA PARTITA – Come già accaduto nelle precedenti partite il team allenato da Esposito inizia a giocare dal secondo set. Infatti il primo al di là del punteggio è stato a pieno appannaggio degli avellinesi e in cui il Rione Terra non ha dato segnali di pro-attività come se non fosse proprio entrato in campo. Si sono evidenziate anche questa volta criticità tecniche iniziali a livello di approccio mentale alla partita. Secondo set, con maggiore equilibrio che termina ai vantaggi, vede i puteolani combattere punto a punto ma i padroni di casa riescono ad aggiudicarsi il parziale. Terzo set in cui ci si aspetta la resa delle armi, i puteolani, pur soffrendo nella prima parte della partita macinano gioco con maggiore sicurezza e con una maggiore quadratura in ricezione con Romano S. vincendo agevolmente il set. Con il vento dell’entusiasmo il quarto set vede il Rione Terra esprimere una maggiore scioltezza e buon gioco al punto di portarsi in vantaggio di 3 punti fino a metà set ma alla fine la grande esperienza del Baiano permette di recuperare il punteggio e vincere set e partita.
LE VOCI DEL DOPO GARA – Comunque soddisfatto il coach Esposito commenta: «Ho visto aspetti tecnico tattici positivi durante il match tra cui l’elemento che pur avendo effettuato tanti cambi e formazioni, diverse in ogni set, abbiamo comunque retto con onore la partita. Ci sono però tante cose da migliorare e lavorare in palestra soprattutto in difesa/ricezione. Domenica prossima avremo la possibilità di riscattarci in tal senso». Sulla stessa linea il team manager Giovanni Coratella: «Siamo soddisfatti del gruppo che abbiamo allestito, stiamo crescendo dal punto di vista fisico e tecnico dobbiamo lavorare molto però nel migliorare l’aspetto mentale e approccio alle partite.  Abbiamo perso una partita di coppa che deve esserci d’aiuto per l’inizio del campionato, c’è il rammarico che con un pizzico di fortuna e maggiore razionalità potevamo portare a casa almeno 2 punti». Da segnalare come sempre il buon apporto di Iodice e Romano S. ogni volta che sono stati chiamati dal coach per supportare i compagni in campo.