L'abbraccio tra il Presidente del Consiglio Enrico Letta e il Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ai funerali delle vittime

MESSAGGIO:

Il giorno 28 luglio 2013 Pozzuoli ha subìto una delle più gravi tragedie degli ultimi anni, forse la tragedia più grande che potesse abbattersi su una città come la nostra. Una terra dilaniata da diverse vicissitudini, una terra che non smette di soffrire. Una terra che si è unita di fronte al dolore, come ha dimostrato il primo cittadino. Un sindaco che ha mostrato l’attaccamento sua gente. Dal momento della tragedia, non ha mai mostrato un cenno di stanchezza, la sua forza d’animo ha fatto si che i familiari e conoscenti delle vittime acquisissero quella forza interiore per sopportare i momenti di disperazione che la mancanza di un caro comporta. Si è dimostrato una persona molto umana al punto tale di commuoversi più volte durante le celebrazioni dei funerali. Ed è stato proprio in quel momento che ho apprezzato e ho sentito vicino una comunità che da tempo aveva smarrito la propria identità. Perchè spesso la tragedia è spunto di riflessione…riflessione profonda. Magari restassimo uniti non solo nelle difficoltà..magari riuscissimo a sostenerci e a sostenere Pozzuoli nel miglioramento. Siamo orgogliosi di questo sindaco che ha fatto risvegliare le coscienze del popolo puteolano, un sindaco che è un punto di riferimento per l’intera città.

 

Michele Vanacore