La vittima, Antonietta Gigante

POZZUOLI – Saranno celebrati questa mattina nella Chiesa di San Massimo a Licola i funerali di Antonietta Gigante, la 76enne uccisa sabato sera nella propria abitazione. Alle 11 la salma proveniente dal Secondo Policlinico di Napoli farà ingresso nella parrocchia di Licola Borgo dove figli, parenti e conoscenti della vittima daranno l’ultimo saluto alla donna. Ieri intanto sulla salma della 76enne è stata effettuata l’autopsia disposta dal Pubblico Ministero Raffaele Tufano, titolare delle indagini sul delitto alle quali stanno lavorando gli agenti del commissariato di Polizia di Pozzuoli e quelli della Questura di Napoli. Proprio dagli esami autoptici potrebbero giungere importanti indizi utili a stabilire le esatte modalità che hanno provocato il decesso.

ANTONIETTA GIGANTE, dopo l’allarme lanciato da una vicina di casa, sabato sera intorno alle 23 è stata trovata senza vita nel suo villino al civico 9 di via Alice. Straziante la scena apparsa agli occhi di uno dei tre figli che sono giunti sul posto: la donna era distesa sul letto con le mani legate da un foulard e il viso sfigurato dalle percosse ricevute.  Chi e perché abbia potuto agire con tanta violenza?  “Le indagini proseguono serrate e a 360 gradi” ripetono  gli inquirenti che ad oggi non escludono nessuna pista. Chi sabato sera è entrato nell’abitazione lo ha fatto per soldi, conosceva la vittima e sapeva che conservava un bel gruzzoletto, che al cospetto dei rapinatori si sarebbe rifiutata di consegnare, innescando il raptus omicida. Un’irruzione nella casa senza non troppe difficolta, vista la totale assenza di antifurti o grate alle finestre di alluminio ai due piani del villino al quale si accedeva attraverso una porta-finestra, segnale che Antonietta Gigante nonostante il degrado del quartiere, si sentiva sicura.  Da racconti e testimoniane di vicini e conoscenti emerge un quadro abbastanza inquietante, che vedrebbe la donna quasi presa di mira da qualcuno che negli ultimi tempi sarebbe stato visto muoversi nei dintorni della sua villetta.

GDG