POZZUOLI –  E’ stato presentato in Senato il DDL contro l’omicidio d’identità. Queste le parole di Marta Schifone, portavoce del coordinamento cittadino Fdi-An a Napoli: «Oggi è un bel giorno, uno di quelli in cui si raggiunge la consapevolezza che certe lotte non vengono portate avanti invano. È un bel giorno soprattutto per Carla Caiazzo, la donna di Pozzuoli arsa viva dal padre del bambino che portava in grembo. Carla combatte ancora duramente ogni giorno ma non ha perso il sorriso, non ha abbassato la testa. Sorride soprattutto oggi che la legge “Caiazzo” non è più solo un sogno. Oggi qui a Roma si presenta al Senato il DDL trasversale per l’introduzione, nell’ordinamento giuridico, dell’omicidio di identità. Si tratta di un disegno di legge di fondamentale importanza perché sfregiare il volto di una donna vuol dire tentare di annullarne l’identità. Con la battaglia portata avanti con determinazione da Carla si pone finalmente termine ad uno spaventoso vuoto normativo. Azioni come quelle di oggi ci danno motivo di sperare che, anche in Italia, si va verso la certezza della pena e verso la certezza del diritto. Fratelli d’Italia, insieme al dipartimento tutela vittime, sposa appieno la battaglia di verità e di giustizia di Carla e di tutte le donne violate».