Lucio Spadaro durante un recente allenamento

RICCIONE – Lucio Spadaro abdica dal titolo di campione italiano dei 50 sl in vasca lunga. Il nuotatore puteolano  non solo cede a Orsi e Dotto ma si fa bruciare anche da Rolla che lo butta così giù dal podio. Spadaro aveva nuotato il quarto tempo stamattina con 22 e 34 un crono che lasciava bene sperare per il pomeriggio, ma Lucio non è riuscito a migliorarsi nella finale, alzando di 4 centesimi il tempo del mattino per un 22 e 38 che lo tiene proprio li ai piedi del podio.

IN SALITA –  La strada per Londra ora pare complicarsi maledettamente, a maggio ci sono gli europei a Debrecen, l’ultimo treno per Lucio per staccare il biglietto per Londra. Ma se non dovesse arrivare la convocazione per la massima competizione del quadrienno non si deve disperare, Lucio è ancora giovane e Rio de Janeiro dista “solo” 4 anni.

AG