Riceviamo e pubblichiamo dalla UIL Polizia-Unione Italiana Lavoratori Polizia di Stato. «La UIL Polizia di Napoli esprime piena solidarietà a tutti i colleghi del IV Reparto mobile di Napoli rimasti feriti nella giornata odierna in occasione della gara di calcio Napoli – Verona ove hanno dovuto fronteggiare una vera e propria guerriglia nei pressi della stazione centrale FS., allorquando gli ultras del Napoli hanno tentato l’assalto ai tifosi del Verona, arrivati in treno in citta, armati con mazze, pietre e petardi, e solo il tempestivo sbarramento degli agenti che ancora una volta hanno dimostrato senso del dovere e professionalità nell’espletamento del loro servizio, hanno evitato il peggio. Nonostante l’impiego massacrante degli uomini da parte del dirigente del IV reparto mobile di Napoli, il quale nega finanche il riposo settimanale ed la fallimentare organizzazione del servizio di ordine pubblico, i colleghi del IV reparto mobile ancora una volta a sprezzo del pericolo hanno affrontato in soli 10 uomini circa 150 ultras continuando a pagarne in prima persona le conseguenze. E’ necessario in primo luogo vietare le trasferte delle tifoserie, soprattutto
quando siamo in presenza di gruppi di ultras tra i quali esistono accese e storiche rivalità ed introdurre sul piano legislativo nuove misure più stringenti, che rispetto ai DASPO dispongano l’interdizione perpetua di accesso allo stadio per i soggetti che si rendono responsabili di episodi di violenza in occasione di manifestazioni sportive.»