Il parcheggio del supermercato

MONTE DI PROCIDA – Stroncato sul colpo nella sua auto dopo aver fatto la spesa al supermercato. A nulla è valso l’intervento di un medico dell’azienda sanitaria, del cardiologo di turno  e dei sanitari del 118, i quali non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Antonio Guardascione, montese di 45 anni, da pochi giorni  ritornato dagli Stati Uniti,  era andato al supermercato con sua figlia.

IL MALORE – Dopo aver fatto la spesa l’uomo non si è sentito bene ed ha chiesto ad una conoscente, presente all’interno dell’attività commerciale, di farsi accompagnare all’auto parcheggiata all’esterno della struttura. La donna avrebbe voluto fargli misurare la pressione dopo che si fosse seduto in auto. Ma non c’è stato tempo, l’infarto era in fase avanzata e l’uomo è deceduto nonostante il disperato tentativo di alcuni medici della vicina Asl di rianimarlo. Sul posto sono accorsi anche due ambulanza del 118, ma l’uomo oramai era spirato. Dopo un pò accorrono anche i carabinieri della stazione di Bacoli che hanno delimitato l’area.

LA DISPERAZIONE – Dei presenti e dei parenti accorsi nel parcheggio del supermercato a via Mercato di Sabato. C’è stato qualche malore per alcuni di loro che non hanno retto dopo la brutta notizia data dai carabinieri. Sgomento anche in chi ha vissuto, in prima linea, l’accaduto.  Ma anche rabbia per una morte assurda.

ENZO LUCCI

[email protected]