Il sindaco di Monte di Procida, Francesco Paolo Iannuzzi

MONTE DI PROCIDA– Le nuove disposizioni sui parcheggi a Monte di Procida sono entrate in vigore lo scorso 21 giugno e subito è stata polemica. Non solo l’opposizione in Consiglio comunale guidata da Leonardo Coppola, ma anche i cittadini montesi che hanno addirittura formato un comitato civico ed una raccolta di firme contro la nuova organizzazione parcheggi e strisce blu. Di seguito il documento di Svolta Popolare:

IL DOCUMENTO –  I consiglieri del gruppo consiliare di Svolta Popolare con la presente mozione invitano il consiglio comunale tutto alla rivisitazione della nuova disciplina per la sosta a pagamento. Pur condividendo i principi ispiratori della riforma posta in essere dalla amministrazione ,siamo convinti che permangono diverse criticità e numerose famiglie sono ad oggi, fortemente penalizzate dai provvedimenti in essere. Interpretando il disagio dei cittadini che in questi giorni ha già avuto modo di manifestarsi in maniera civile e propositiva con la costituzione di un comitato civico ed una partecipata raccolta di firme, intendiamo formalizzare una proposta che possa migliorare notevolmente la situazione venutasi a determinare. Non vogliamo tuttavia che la questione sia logorata dal solito attrito e dalla sterile contrapposizione tra maggioranza ed opposizione, quindi ci dichiariamo disponibili a ritirare la nostra proposta se l’amministrazione ci comunicherà in via ufficiale, ed in tempi brevi, concreti ed efficaci interventi migliorativi a favore dei cittadini penalizzati. La proposta, in assenza di novità, sarà quindi discussa come previsto dai regolamenti comunali, durante la prima seduta utile di consiglio comunale“.

LA MOZIONE DA PRESENTARE IN CONSIGLIO COMUNALE:

Oggetto: “Mozione per la rimodulazione del piano di sosta a pagamento. Proposta di differenziazione per “zone e quartieri”

I sottoscritti consiglieri comunali, Considerato:

  • Che con delibere di Giunta N.76 e N.77 l’amministrazione comunale ha provveduto all’individuazione delle strade ed aree di particolare rilevanza urbanistica (Z.P.R.U.) predisponendo un nuovo assetto della sosta a pagamento locale a cui l’ordinanza sindacale N°459 ha dato definitiva attuazione.
  • Che il nuovo piano per la sosta a pagamento venutosi a determinare seppur sorretto da intendi condivisibili, presenta notevoli criticità che devono essere risolte con urgenza.
  • Che molti cittadini lamentano l’assenza di soste gratuite ad una distanza congrua dalle proprie abitazioni.
  • Che si è costituito spontaneamente un comitato di cittadini per tentare di stimolare il sindaco a rimodulare la citata ordinanza, ed è stata avviata a tale scopo anche una raccolta di firme.
  • Che basta stabilire l’adozione di un’ adesivo di differente colore per identificare diverse zone e quartieri, a garantire a determinati cittadini una sosta a distanze accettabili dalla propria abitazione, in questo caso la sosta sulle strisce blu, apponendo sul contrassegno di residenza senza alcun costo aggiuntivo un adesivo colorato grande quanto una moneta. Si propone a titolo esemplificativo un caso possibile:”Un cittadino di via le croci munito di adesivo colorato sul contrassegno potrà parcheggiare gratuitamente nei parcheggi di S.Giuseppe e non a S.Antonio ,Piazza XVII Gennaio o Torrione

chiedono, alla giunta comunale di fare propri gli indirizzi espressi, e di provvedere in tempi rapidi alla revisione della disciplina vigente.

I Consiglieri di Svolta Popolare: Carannante Antonio – Coppola Leonardo – Coppola Teresa – Pugliese Giuseppe – Scotto di Santolo Vincenzo

Fonte: www.svoltapopolare.it

GENNARO MAIONE
[email protected]