MONTE DI PROCIDA – Azioni di controllo ed eventuali provvedimenti sanzionatori nei riguardi dei conducenti di automezzi che caricano e trasportano il pescato dal porto di Acquamorta. Procede in questa direzione l’attività dell’Amministrazione Pugliese alla luce delle reiterate segnalazioni cittadine di veicoli che, non rispettando le norme vigenti, infangano la carreggiata rendendo il manto stradale scivoloso.

STRADE SCIVOLOSE – Non si contano più, oramai, le notti in cui le sedi stradali del piccolo centro flegreo risultano impercorribili a causa dei rivoli di acqua maleodorante che puntualmente invadono le corsie arrecando rischi a centauri ed automobilisti. Non sono mancati inoltre incidenti a causa della scelleratezza dei più. Ed è per queste ragioni che il Comune di Monte di Procida ha inteso attuare una task-force per contrastare il fenomeno.

TASK FORCE DEI MILITARI – E’ quanto si apprende spulciando la pagina Facebook dell’ Esecutivo montese. «Sulla questione della sicurezza di Acquamorta e delle strade cittadine, per il controllo del transito sul nostro territorio di automezzi che caricano e trasportano il pescato, il sindaco Giuseppe Pugliese ha riunito in un incontro i Carabinieri, la Capitaneria di Porto, la Guardia di Finanza e la Polizia municipale. A valle dell’adunanza sono state rafforzate sinergie e condivise strategie per azioni di controllo e sanzionatorie. Saranno inoltre presi provvedimenti nei confronti degli automezzi individuati come responsabili degli ultimi gravi episodi di rilascio di liquidi vischiosi. L’individuazione è stata possibile grazie all’utilizzo delle immagini dell’impianto di videosorveglianza comunale, di recente potenziato ed adeguato anche alla visione notturna». «Ringrazio tutte le istituzioni intervenute – ha concluso il Primo Cittadino – Le sinergie tra forze dell’ordine ed amministrazione potranno efficacemente contrastare questo fenomeno che da anni affligge il nostro territorio, minacciando la sicurezza delle nostre strade».