MONTE DI PROCIDA- Parte con qualche polemica la sperimentazione del Wi-fi nelle principali piazze del comune di Monte di Procida. Cappella, inizialmente inserita nel progetto, resta fuori e immediate sono state le dure reazioni anche sul web.

La piazzetta di Cappella

LA PRECISAZIONE –  «E’ solamente un impedimento di carattere tecnico- ha detto il consigliere delegato Salvatore Capuano– ma contiamo di intervenire nel modo più celere possibile». La temporanea esclusione di Cappella è infatti dovuta, secondo quanto ha riferito lo stesso Capuano, al furto della telecamera e del ripetitore che era stato installato in piazza Michele Sovente. Un furto che è costato caro alla piccola frazione che adesso dovrà attendere i tempi burocratici per il ripristino dell’impianto. “La speranza è di riuscire a coprire più territorio possibile e soprattutto– precisa il consigliere- riuscire nell’intento di garantire un Wi-Fi funzionante e utilizzabile da tutti». 

UN PROBLEMA   prettamente tecnico è però sfociato in un problema sociale: Cappella ed i suoi abitanti continuano a lamentarsi di essere abbandonati dalla politica.

AC