MONTE DI PROCIDA – L’Amministrazione Comunale di Monte di Procida rivolge un pensiero a Michele Silvestri, il Sergente maggiore dell’Esercito Italiano caduto in Afghanistan il 24 marzo del 2012 durante una missione di pace.

Il sergente maggiore Michele Silvestri
Il sergente maggiore Michele Silvestri

IL COMUNICATO – Sono passati quattro anni da quel triste 24 marzo del 2012, quando il nostro concittadino Michele Silvestri, Sergente del 21° Genio Militare di Caserta, nel corso di un’operazione di peacekeeping perse la vita in missione in Afghanistan. Il suo impegno era quello di contribuire alla realizzazione di opere necessarie quali strade, scuole, ponti ed infrastrutture in paesi scenario di guerra. Un uomo, un padre, un marito, un cittadino che credeva in valori quali la pace e la democrazia. Un giorno di dolore che difficilmente potrà essere cancellato dalla memoria collettiva della comunità di Monte di Procida.

IL MESSAGGIO DEL SINDACO – «La morte del Sergente Silvestri è stata un duro colpo per l’intera cittadinanza. Come Amministrazione Comunale siamo vicini alla famiglia Silvestri, ora più che mai – sottolinea il Sindaco Giuseppe Pugliese – L’opera di pace di Michele può essere presa da esempio per le nuove generazioni, sia che vogliano perseguire obiettivi di pace in paesi dilaniati da guerre, sia che vogliano impegnarsi attivamente per la propria terra».