MONTE DI PROCIDA – Va verso l’informatizzazione il più piccolo comune dei Campi Flegrei che, con il consigliere delegato Salvatore Capuano, sta mettendo in pratica nuove iniziative per favorire la libera connessione ad internet nelle principali aree del paese. Basterà un cellulare oppure un computer per poter navigare nella rete, consultare, chattare e scambiare dati con i propri amici. Un sogno? A quanto pare no e già dalprossimo mese il progetto dovrebbe partire in via sperimentale.

L’INIZIATIVA– “Ho ripreso un vecchio progetto della passata amministrazione da un’idea dell’ex vicesindaco Rocco Assante di Cupillo– ci dice Salvatore Capuano- mi sono accorto che c’era questo impegno di spesa per un totale di 19.500 euro ed ho voluto approfondire la questione. Certo siamo in un periodo di crisi economica e quindi la mia idea è quella di abbattere i costi. Già è stato fatto un bando per la progettazione, la programmazione ed il collaudo per un importo di 8mila euro a cui si andranno ad aggiungere circa 2.500 euro per l’acquisto dei materiali. Vogliamo offrire un servizio ai cittadini. Oggi la possibilità di garantire la connessione ad internet nelle pizze del paese è una cosa fondamentale ma è necessario abbattere i costi e per questo sto valutado la possibilità di un autofonanziamento in modo da non pesare sulle tasche dei contribuenti“.

A BREVE dovrebbero partire i lavori necessari per l’avvio del servizio che, almeno in questa fase sperimentale, toccherà tre luoghi importanti per Monte di Procida. Acquamorta, Piazza XXVII Gennaio e Piazza Michele Sovente a Cappella saranno infatti le protagoniste di questa rivoluzione tecnologica che pone ancora una volta Monte di Procida a passo con i tempi.

ANNARITA COSTAGLIOLA
[email protected]