AS Monte di Procida

MONTE DI PROCIDA – L’A.S.D. Monte di Procida diventa promotrice ufficiale del fair play. Dalla prima partita in casa di domani contro il Savoia partirà l’iniziativa “Premio Sorriso e Lealtà”. Iniziativa che consiste nel premiare, al termine di ogni nostra gara interna, con una targa ricordo un giocatore di entrambe le squadre che si è contraddistinto in campo per il fair play dimostrato nell’arco dei novanta minuti di gioco.

IL PREMIO – La premiazione avverrà al triplice fischio dell’arbitro. La votazione sarà effettuata da una giuria composta da cinque membri: Dirigente A.S.D. Monte di Procida Cappella, Dirigente squadra ospite, Autorità del Comune di Monte di Procida, Vecchia gloria del Monte di Procida Calcio, Dirigente storico Monte di Procida Calcio. Iniziativa che ha avuto subito il benestare della Federazione, che ha dato il patrocinio morale esprimendo i più sentiti complimenti.

I COMPLIMENTI DELLA LEGA – “Nell’esprimere le più vive congratulazioni per la brillante iniziativa del ‘Premio Sorriso e Lealtà’, si comunica che essa è valutata molto positiva da questo Comitato Regionale” – si legge dalla nota che la scrivente società ha ricevuto dal Presidente Colonna e dal segretario Vincenzo Pastore.

ISAIA DELLA RAGIONE – Un’iniziativa promossa dal neo responsabile marketing Isaia Della Ragione, che ha mostrato tutta la sua soddisfazione nel poter portare avanti un progetto nato sempre su sua idea quattro anni fa. “Sono molto orgoglioso di poter dare il via a questa nuova esperienza con un’iniziativa a me molto cara. Nacque quattro anni fa con la Sibilla Bacoli, quando il Premio Fair Play raggiunse i confini del territorio nazionale, ed oggi lo ritroviamo anche nel calcio che conta. Riproporlo qui a Monte di Procida era importante. La società merita la giusta visibilità e far capire che si propone un calcio pulito e serio è fondamentale. La federazione si è subito mostrata attenta alla proposta ed ha condiviso il progetto senza esitazioni. La società si è implementata ed ha ottime prospettive. Io sarò affiancato come sempre da Giacomo D’Ippolito e Pino Tammaro nella redazione di un mezzo di comunicazione per i tifosi ed i cittadini. Il calcio è un movimento sociale e come tale va coltivato e sviluppato. I risultati aiutano a creare entusiasmo, ma le iniziative e l’aggregazione restano le cose più importanti.
Ringrazio il Presidente Marasco per aver espresso la sua fiducia nei miei confronti, per poter implementare un progetto che guardi al futuro con grande ambizione”.

COMUNICATO STAMPA