POZZUOLI – Nella riunione di Giunta del 5 Ottobre scorso è stato approvato il progetto esecutivo per la messa in sicurezza del costone del Castagnaro incombente su Via Campana. La durata totale dei lavori è di 90 giorni, ma il Comune di Pozzuoli ha richiesto uno stralcio funzionale del progetto per accelerare sui tempi di apertura dell’asse viario. Per il momento dunque si procederà all’affidamento dei soli lavori strettamente necessari per mettere in sicurezza la parte di costone a ridosso della cosiddetta Montagna Spaccata, con un durata prevista di 40 giorni naturali e consecutivi.

I TEMPI PREVISTI – Si sta agendo con le procedure semplificate previste per i contratti sotto soglia, con un’accelerazione sui tempi di pubblicazione e di invito consentita dalla normativa nei casi di urgenza. Il 10 Ottobre è stato pubblicato sul sito del Comune l’Avviso di Manifestazione d’interesse per la realizzazione dei lavori relativi allo stralcio, i cui termini scadranno il 17 Ottobre.  Il 18 saranno individuate le ditte da invitare alla procedura negoziata e successivamente avverrà l’aggiudicazione con il criterio del prezzo più basso con conseguente consegna dei lavori.
Se non vi saranno intoppi, tra circa 2 mesi la strada di collegamento tra Pozzuoli e Quarto dovrebbe essere riaperta.

IL PROGETTO – Il progetto esecutivo è stato elaborato dalla Teknion s.r.l. ha un costo complessivo di 260.000 euro, di cui circa 103.000 sono destinati alla messa in sicurezza della parte di costone situata a ridosso della Montagna Spaccata. La progettazione è costata circa 14.000 euro che saranno scalati dai 103.000. L’intervento consisterà in una ripulitura e risagomatura del costone, una chiodatura per tenere in pressione le rocce ed infine una doppia grigliatura che impedirà il verificarsi di nuove frane. Entro due anni dovrà essere completato l’intero progetto.