Il 41enne è stato arrestato per stalking nei confronti di due sorelle

NAPOLI – Gli agenti del commissariato di Polizia Arenella hanno arrestato D.F.E. 41 enne originario di Sydney per il reato di stalking ed inottemperanza alla misura cautelare dell’obbligo di divieto di ritorno nel comune di Napoli. I poliziotti sono intervenuti, nel pomeriggio di ieri, in Via D’Antona, dove alcuni condomini di uno stabile avevano chiesto l’intervento della Polizia.

 

DANNEGGIATA L’AUTO DELLE VITTIME – I poliziotti hanno accertato che, l’uomo, dal novembre dello scorso anno aveva molestato e perseguitato due sorelle, con veri e propri appostamenti sotto casa anche in tarda notte e tentativi di avvicinamento sempre più insistenti; nello scorso mese di maggio le vittime avevano denunciato l’uomo per i continui atti persecutori sfociati anche con danneggiamento della loro autovettura ed in quell’occasione venne arrestato.

 

PERSECUZIONI CONTINUE – All’atto della scarcerazione l’uomo venne sottoposto alla misura cautelare, dell’obbligo di dimora nel comune avellinese di Monteforte lrpino, che successivamente è stata sostituita dalla misura del divieto di dimora nel comune di Napoli con esplicito divieto di accedere nel territorio del Comune di Napoli senza autorizzazione dell’A.G. Dagli inizi di settembre più volte le vittime e i loro congiunti avevano ricevuto telefonate ed sms contenenti minacce di morte. Fino a quando, nel pomeriggio di ieri, non si è presentato nel cortile dello stabile dove le vittime abitano. L’uomo alla vista della polizia ha tentato di uscire dallo stabile e raggiungere la sua autovettura, una fiat bravo che, aveva nascosto parcheggiandola in Via Cupa Gerolimini. L’uomo è stato arrestato e l’autovettura sottoposta a sequestro.