Caos sulla spiaggia di Miliscola (foto Gustavo Scotto)

BACOLI – Liti, rabbia, insulti tra bagnini e  bagnanti stava per far scatenare una rissa sulla battigia del lido militare dell’Aeronautica. Una trentina di persone avevano occupato il bagnasciuga – per legge devono essere lasciati liberi i cinque metri fra la spiaggia e il mare – e non avevano la minima intenzione di andarsene dopo i continui inviti dei bagnini.

IL FATTO  – È accaduto stamattina intorno alle 11, quando alcune persone si sono sdraiate sugli asciugamani sulla battigia. “Siamo andati educatamente a dir loro di andarsene, poiché è vietato, ma ci hanno insultato e minacciato” – ha affermato uno dei bagnini del lido. Così i responsabili dello stabilimento hanno chiamato i carabinieri della locale stazione e la capitaneria di porto di Baia. Nel frattempo si era formato un gruppo di quasi 100 persone che hanno accerchiato le forze dell’ordine e i responsabili del lido. Dopo aver discusso per circa un’ora la situazione è tornata tranquilla, anche perché la Capitaneria di Porto ha deciso di soprassedere per non riscaldare ulteriormente gli animi. Nei prossimi giorni, comunque, sarà attivato un controllo più serrato per contrastare l’occupazione abusiva della battigia.

LA BATTIGIA – L’occupazione impropria della battigia  da parte dei bagnanti è molto spesso oggetto di scontri un po’ in tutti gli stabilimenti balneari della costa, in particolare in quelli che confinano con la spiaggia libera. Una situazione che vede protagonisti bagnanti che non rispettano le regole, ma anche gestori dei lidi che posizionano i lettini fino a mare. Non è il caso del lido dell’Aeronautica dove lo spazio tra il mare e i primi ombrelloni supera ampiamente i cinque metri.

ENZO LUCCI
enzolucci@cronacaflegrea.it