Il lungomare di Mergellina (foto tripadvisor.it)

MERGELLINA – Nella tarda sera di ieri, una pattuglia di militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, impiegata in ordinari servizi di controllo economico del territorio, ha notato un cittadino extracomunitario che stazionava con fare sospetto sul lungomare di Mergellina. Alla vista dei finanzieri l’uomo, risultato poi essere un clandestino, probabilmente per paura di essere identificato ed espulso, si dava ad una improvvisa e precipitosa fuga scavalcando la ringhiera del lungomare pensando di potersi nascondere  ed eludere il controllo di polizia.

SALVATO MENTRE ANNEGAVA –  In realtà, dopo il salto nel buio, l’uomo è finito direttamente in mare. A questo punto, anche sotto gli occhi increduli dei passanti, si è sfiorata la tragedia poiché il senegalese non era in grado di nuotare, iniziando così ad ingoiare acqua. Resisi conto della situazione di assoluto pericolo i due militari della pattuglia non hanno esitato a tuffarsi per salvare l’uomo che incominciava a perdere conoscenza. I finanzieri fortunatamente riuscivano comunque a portarlo, privo di sensi, sulla terra ferma dove hanno prestato i primi soccorsi per rianimarlo. Trasportato all’ospedale “Fatebenefratelli” i sanitari  diagnosticavano ipotermia e congestione. Il cittadino extracomunitario veniva dunque identificato: si tratta di un senegalese di 30 anni, B.D., risultato effettivamente un clandestino sul territorio italiano. Nei suoi confronti sono scattate le previste procedure di legge in materia.