foto web

MONTE DI PROCIDA –  Avrà voluto emulare la performance di Belen a Sanremo alzando la gonna oltre il dovuto. Ma a differenza della showgirl argentina le sue “grazie” hanno attirato le comprensibili  ire dei presenti, che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri per fermare la sua follia messa in atto davanti a donne e bambini.

L’INCRESCIOSA  quanto squallida vicenda è avvenuta a Monte di Procida, durante i festeggiamenti del Carnevale e ha avuto come protagonista un 41enne di Pozzuoli, residente in via Scarfoglio. L’uomo, travestito da donna, domenica pomeriggio era arrivato a Monte di Procida a bordo della sua auto per partecipare alla sfilata di maschere e carri allegorici. Da solo e vestito da donna, con un abitino di pizzo bianco e senza indossare gli slip l’uomo si alzava ripetutamente la gonna mostrando i genitali alla gente.  Tra la folla ad assistere all’assurdo spettacolo c’erano donne, uomini e bambini che vedevano così rovinato il clima gioioso e di festa.

IL FERMO –  A quel punto veniva chiesto l’intervento dei Carabinieri che immediatamente rintracciavano e bloccavano il 41enne. L’uomo, che avrebbe già dei precedenti correlabili ad episodi di questo genere, veniva quindi denunciato a piede libero per atti osceni in luogo pubblico dai militari della Stazione di Monte di Procida diretti dal maresciallo Giuseppe Perna.

GDG