I due hanno mostrato una carta di credito clonata

MONTE DI PROCIDA – Tentano di comprare un iPhone super accessoriato con documenti falsi e carta di credito clonata e finiscono in manette. È accaduto a Monte di Procida a due cittadini napoletani, già noti alle forze dell’ordine. Sono un uomo ed una donna, Antonio Finizio di 52 anni e la sua complice Giuseppina D’Alpino di 35. I due hanno provato, in un negozio di telefonia del piccolo comune flegreo, di acquistare il prezioso telefono cellulare esibendo documenti di identità falsi e una carta di credito clonata.

L’ARRESTO –  Ad intervenire sia i carabinieri della locala stazione che gli uomini del comando dei Vigili Urbani di Monte di Procida che dopo aver identificato i due malfattori hanno trasferito la donna nel carcere di Pozzuoli e l’uomo in quello di Poggioreale. La coppia ora dovrà rispondere del reato di possesso e fabbricazione di documenti falsi e detenzione di carta di credito clonata. Durante le azioni di controllo è stata identifica una seconda donna che attendeva i due in auto. Veicolo che, secondo i controlli, era sprovvisto di validi documenti di circolazione e di copertura assicurativa RCA.

ANGELO GRECO