Michele Sovente

MONTE DI PROCIDA –  Sabato 31 marzo a partire dalle ore 18 Monte di Procida ricorderà il poeta Michele Sovente, originario di Cappella, considerato uno dei tre maggiori poeti napoletani contemporanei neodialettali e scomparso prematuramente lo scorso anno. La manifestazione prevede la lettura di testi di poesia secondo un percorso itinerante che partirà dalla Chiesa del Casale per proseguire verso la Piazza a lui dedicata e via Petrara. Inoltre sono previste tammurriate e musiche (Geppino Scamardella ed “Echi Flegrei”) elaborate su versi di Sovente. La manifestazione sarà accompagnata da una galleria fotografica del borgo di Cappella il cui dialetto è stato elevato a lingua da Sovente.

L’EVENTO –  A seguire, interverranno il Sindaco di Monte di Procida, Francesco Paolo Iannuzzi,Antonio Sabatano (sulle origini di Cappella), il prof. Nicola De Blasi (sui “dialetti” flegrei) e saranno mostrati alcuni video tra cui “Alfabeti” dell’Associazione Lux in fabula. In occasione dell’evento, curato dal Comune di Monte di Procida in collaborazione con l’associazione Alba Nuova, è stato dato alle stampe il volume di Mimmo Grasso I Versi del territorio,  lavoro critico sulle ragioni della poesia di Michele Sovente (Il LABORATORIO/le edizioni). “Si tratta di un giusto tributo a chi ha dato lustro a Monte di Procida, ed in particolare a Cappella– ha detto il Sindaco Iannuzzi- saremo sempre grati per l’opera ed i versi meravigliosi di Michele Sovente”.

CS