Messe al bando uova, farina e bombolette spray

MONTE DI PROCIDA –  Messe al bando uova, farina e schiuma sintetica a Monte di Procida. A stabilirlo è l’ordinanza numero 1526 firmata dal sindaco del comune flegreo Francesco Iannuzzi che vieta, dal 17 al 21 Febbraio 2012, la vendita ai minorenni e l’uso da parte di tutti i cittadini sulle aree e strade pubbliche del territorio comunale, di uova, farina, getti di schiuma  sintetica,  nonché di tutti gli altri prodotti similari con getti di schiuma o di gas, al fine di evitare episodi di teppismo e per garantire la pubblica e privata incolumità. Pertanto nè i commercianti potranno vendere nè i minori potranno acquistare uova, farina e oggetti indicati nell’ordinanza. I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa che va da 50 a 300 euro nonché la confisca delle cose utilizzate a commettere la violazione.

LA SANZIONE  amministrativa pecuniaria nel caso di minorenni, sarà applicata ai genitori. La disposizione, che ripete quella dell’ano scorso, nasce dalla considerazione che negli anni scorsi, in occasione dei festeggiamenti del Carnevale, si è constatata la riprovevole abitudine ,soprattutto di adolescenti e di minori, di utilizzare in modo incontrollato in luoghi pubblici spray schiumogeni e lanciare uova, farina, liquidi o gas contro persone e cose. E “visto che nella fattispecie – come si legge nell’ordinanza – tali deprecabili comportamenti, tra cui alcuni di particolare pericolosità, costituiscono motivo di sicura turbativa sociale ed evidenzia la necessità, al fine di tutelare l’interesse generale della collettività, della quiete, della sicurezza pubblica e della libera fruibilità dei beni comuni”.