Cumuli di rifiuti sul lungomare "Sandro Pertini"

POZZUOLI – Mentre i fischi e le proteste accompagnavano le sue parole, con tono deciso rivolto ai contestatori in consiglio comunale replicava: ”Domani firmerò ordinanze per la raccolta differenziata, farò ripulire Monterusciello”. Parole ripetute anche a qualche contestatore all’uscita di Palazzo “Migliaresi”. E così è stato, il sindaco Magliulo è stato di parola. Giorni concitati, ore frenetiche, dirigenti e assessori che sono stati  al lavoro anche la notte per redigere il programma.

TRE ORDINANZE SPECIALI – Firmate da Agostino Magliulo e dalla sua Giunta, tese a risolvere l’interminabile emergenza rifiuti che sta soffocando la città. Raccolta della giacenza in strada e avvio della differenziata, il “porta a porta” arriva anche a Monterusciello 2, nei lotti del quartiere e nelle periferie. E la nascita di 5 “ACP” Aree Comunali Presidiate) “destinate alla ricezione dei rifiuti recuperabili (carta, cartone, vetro, alluminio, plastica, banda stagnata) e di altre frazioni differenziate valorizzabili (sfalci e potature)”. Teoria ora attesa dalla pratica.

Case popolari Monterusciello

25MILA PERSONE DA “ISTRUIRE” –Procedure per l’avvio del servizio della raccolta differenziata con il sistema di raccolta domiciliare da eseguire presso i lotti, dal numero 1 al numero  18” si legge nell’ordinanza del porta a porta. Non più solo i parchi quindi, ma anche le case popolari. Il piano teorico è partito, ora bisognerà attuare quello pratico. C’è da sensibilizzare la popolazione, “istruirla” alla raccolta differenziata, distribuire il materiale e attuare sul campo quanto riportato su carta. Non sarà facile. Bisognerà “istruire” 25mila persone. Monterusciello, ma anche in via Campana, Licola e Agnano, saranno interessate al “porta a porta”.  Nel quartiere al confine con il napoletano saranno inoltre eliminati del tutto dalla strada i cassonetti e si provvederà alla raccolta della frazione umida sempre attraverso il sistema del porta a porta.

Il sindaco Magliulo si appresta a giurare tra i fischi

NASCONO LE “ACP” – Mentre le aree che ospiteranno le “ACP” saranno dislocate sul territorio di Pozzuoli, precisamente a Monterusciello, dove saranno allestiti nel Centro Commerciali di via Levi e nel mercatino coperto di via Gatto; a Toiano nell’area ex prefabbricati scolastici; a Pozzuoli centro invece nell’ex Macello comunale e nell’area Copin di via Vecchia delle Vigne.

“PARTIREMO IMMEDIATAMENTE” – “Già dal prossimo fine settimana. La campagna di sensibilizzazione attraverso mass media e dipendenti della società addetta al servizio raccolta. Chiediamo collaborazione ai puteolani, sicuramente disponibili ed in molti già preparati al nuovo sistema” ha dichiarato il sindaco Agostino Magliulo dopo la firma delle tre ordinanze, arrivate nella serata di mercoledì – “La raccolta differenziata mai cominciata in questa città finalmente si concretizza. L’ordinanza studiata dalla Giunta apporterà dei benefici immediati partendo proprio da una delle zone più colpite dalla crisi rifiuti. Insieme possiamo e dobbiamo farcela. In tempi record la città avrà un’altra immagine, finalmente all’altezza del suo ruolo di capitale dei Campi Flegrei”.

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]