Un autobus CTP (foto freeforumzone.leonardo.it)

MESSAGGIO:

Egregio direttore, purtroppo sono costretto a utilizzare i mezzi per recarmi al lavoro o a fare i corsi di aggiornamento per arricchire un po il mio curriculum vitae. Dico purtroppo per il costante disservizio manifestato da CTP io ho i
biglietti e ultimamente continua ad aumentare da 1.10 a 1.30 ma il servizio offerto è in costante peggioramento. Non ho orari fissi sul lavoro, di conseguenza mi capita di ricorrere all’utilizzo di autobus in diversi orari la mattina in ogni caso dopo le 8 del mattino.Fino a tempo poco fa gli orari erano i seguenti: 19.05, 19.20, 19.35, 20.05, 20.35, 22.05. Ma non gli autisti della ctp non le rispettano proprio fanno aspettare più di 2 ore sulle fermate,tipo stamane sono stato dalle 11 e 30 fino alle 12 e 55 sulla fermata del porto,e stata una bruttissima esperienza perché poi il mezzo era strapieno di gente sembravamo dei naufraghi e nel pullman non funzionava aria condizionata e io sono stato costretto a mettermi un fazzoletto davanti al naso perché si sentiva odori sgradevoli. Hanno soppresso i pullman, creandomi quindi parecchi disagi, visto il notevole lasso temporale intercorrente tra una tratta e l’altra. Ma i problemi non sono finiti. Ieri sera, so che era festivo ma un mezzo deve passare??? sono stato dalle 16 fino alle 18 e 30 sulla fermata per andare a Pozzuoli,non è passato niente deserto totale quindi sono stato costretto di tornare a casa, quindi dico io per chi non ha l auto come fa ad andare a Pozzuoli? bisogna farsela a piedi?? Ho parlato anche con degli autisti e mi hanno risposto che questo problema è già stato segnalato all’azienda ma l’azienda fa «spallucce», sebbene (dice sempre l’autista), esista una soluzione organizzativa a questo disservizio per i clienti. A questo punto chiedo che venga riorganizzato il tutto visto che ne esiste la fattibilità. In ogni caso, se la situazione non si risolverà, mi vedrò’ costretto utilizzare l’auto che è si più costosa ma mi permette di risparmiare tutto questo tempo sprecato.

Distinti Saluti
Antonio Tortolano